Novembre: World Vegan Month

8 Nov 2021Prodotti

Ora che anche gli chef più famosi, come Yotam Ottolenghi, si fanno amare per le ricette plant based, l’ortofrutta vive un grande momento, tanto che il Vegan Day stabilito al primo di novembre si è trasformato in un intero mese di celebrazione per frutta e verdure.

Noi di POM ne siamo ovviamente entusiasti e abbiamo selezionato per voi le entrate di stagione che a novembre trovi a catalogo: zucche, cime di rapa, radicchio tardivo, cardi, castagne, cachi. Se vuoi sapere come e perché sceglierli, continua a leggere!

 

Zucca: tre sfumature d’arancio

Nel nostro catalogo puoi scegliere la Delica dalla buccia verde scuro, la Violina Butternut con buccia arancione e a forma di violino o la Hokkaido, la più piccina e tondeggiante.

Consigliamo la Delica per zuppe e minestroni, la dolcissima Violina per risotti o farcitura di pasta fresca e la Hokkaido, che ha la buccia edibile, per una bella infornata, condita da erbe e spezie, come un pizzico di noce moscata.

 

Cime di rapa: non solo orecchiette!

Le cime di rapa hanno un riconoscibile sapore leggermente amarognolo che le lega bene a ogni tipo di alimento a partire dalla pasta, ma anche a legumi, come i ceci, o molluschi, come seppie e calamari. Vuoi godertele in poco tempo? Falle saltare in padella con aglio, peperoncino, mollica di pane raffermo e poi una grattugiata di ricotta stagionata.

 

Radicchio tardivo: il principe delle cicorie

Si chiamano tutti radicchi, il tardivo, il variegato il tondo, il rosso tondo, il rosso lungo… ma ci sono enormi differenze nella loro coltivazione che si riflettono nella differenza di qualità, come quella eccellente del nostro radicchio tardivo. Viene coltivato in una precisa e ristretta zona del Veneto, con tecniche manuali ed una speciale irrigazione purissima di fiume. Sapore sublime e consistenza croccante, è quasi un peccato cucinarlo, ma è perfetto nei risotti. Se lo provi difficilmente tornerai indietro.

 

Cardo: gobbo a chi?

Depurativo, tonificante, pieno di vitamine, il cardo è da sempre un po’ la Cenerentole di stagione perché ha un aspetto poco attraente e va pulito con cura dai filamenti esterni. Ma se vuoi variare la tua spesa, prova oggi i nostri cardi. Come? Gratinati al forno, con besciamella e parmigiano. Il loro gusto amarognolo con i latticini si trasforma in sapore sublime!

 

Caldarroste: immancabili in autunno

Le castagne sono da sempre una gioia da raccogliere ma soprattutto da mangiare, sia per il colore splendido della loro buccia, sia perché si mangiano calde e con le mani. Le abbiamo in catalogo perché pensiamo che almeno una volta a novembre vadano cucinate a casa, per sgranocchiarle a merenda, godendosi il profumino che sprigionano. Cosa Aspetti?

 

Kaki… al coltello

Se ami la dolcezza del caco ma ti dà fastidio la sua consistenza troppo morbida, devi provare i nostri Kaki Mela, un perfetto compromesso che preserva la dolcezza del caco rendendola più raffinata, ma con la consistenza simile a una mela. Riesci ad immaginare di mangiare un caco a morsi? Dovresti provarci!

 

POM Obsession

Ci dicono che noi di POM siamo ossessionati da frutta e verdura, beh… è vero! Tant’è che quando abbiamo visto l’outfit che Adele ha indossato per il lancio del suo nuovo singolo Easy on me ci siamo chiesti se Lanvin avesse rubato i colori alle bucce di castagne mescolandoli con l’arancio di cachi e zucche e al viola del radicchio… Che la grande maison francese abbia fatto la spesa da POM ultimamente?

 

POM Talent

Per il Vegan Month novembrino, se volete sbizzarrirvi in cucina, vi proponiamo due nomi speciali che applicano la creatività alla filosofia anti spreco, di cui si è festeggiate la giornata europea lo scorso 28 ottobre. La prima è Lisa Casali che ha introdotto questi temi prima di ogni altro, pubblicando libri che insegnano perfino come rendere irresistibili le lische di pesce!

Il secondo è Franco Aliberti, straordinario chef che rende verdura e frutta piatti golosissimi e gioiosi. E proprio perché ci piacciono le belle storie, vi diciamo anche che i due, ad un certo punto della loro vita, si sono incontrati, sposati e hanno messo al mondo un bambino che forse tra qualche anno saprà raccontare ai tutti che la frutta e la verdura sono i loro migliori amici in cucina!