La pera cotogna, curiosità dall’altro mondo

4 Ott 2021Prodotti

La Pera Cotogna altro non è che una mela cotogna dalla forma un poco più allungata.

Proseguiamo a condividere quello che sappiamo di questo frutto nato più di 2000 anni fa in Medio Oriente, originario della zona dell’attuale Iran

Essere antichi ha dei vantaggi: aver viaggiato molto.

Forse l’aspetto che più ci emoziona delle pere e mele cotogne è che mentre noi qui le gustiamo al cucchiaio, come accompagnamento a un gelato, qualcuno in altre parti del mondo sta gustando la cotogna a suo modo.

Abbiamo studiato i diversi utilizzi in vari continenti e così possiamo immaginare che qualcuno in Marocco o Algeria ora lo stia inserendo come ingrediente di una Tajine.

Che in Pakistan un cantante ne stia facendo un gel per proteggere le sue corde vocali.

Che in Iran qualcuno ne stia masticando i semi bolliti come rimedio a un brutto raffreddore.

Che da qualche parte in Perù la stiano bevendo in compagnia sotto forma di Chicha Morada, una bevanda analcolica a base di mais, ananas, cotogne e spezie.

Così come più vicino a noi, dalla Sicilia alla Lombardia, e soprattutto nella cittadina di Codogno, qualcuno sta forse sbocconcellando quadratini di cotognata.

Proprio mentre a Parma alcuni vecchi amici brindano con bicchierini di Sburlon, il liquore a base di cotogne.

Anche questa è una magia offerta dai prodotti della terra, un dono che rende speciale il nostro lavoro: la consapevolezza che ci sia una traccia comune in ogni frutto, un’origine che si fa legame e non differenza, una fonte comune espressa con mille diversi linguaggi. 

Noi stasera la gusteremo come accompagnamento a un piatto di formaggi di capra, e voi?